Capannoni Industriali: sognando nuove aperture nonostante la crisi

News

Cosa sta succedendo?
Febbraio 2022 è iniziato con il botto, sembrava fosse finita l’emergenza legata al Covid ed invece ne è iniziata un’altra chiamata “Guerra”.
Si è assistito ad una rapida escalation nei rapporti diplomatici in relazione al conflitto del Donbass iniziato nel 2014.

Il Presidente Putin ha ufficialmente riconosciuto due repubbliche separatiste autoproclamatesi nella primavera del 2014 nella regione: la Repubblica di Lugansk e quella di Donetsk. Successivamente, il 24 febbraio, la Russia ha avviato operazioni militari nel territorio ucraino, dando il via ad un conflitto dagli esiti incerti.

Unione europea, Regno Unito e Stati Uniti hanno risposto prima al riconoscimento da parte della Russia delle due repubbliche e poi all’invasione sul campo approvando i primi pacchetti di sanzioni.

L’Interscambio commerciale Italia – Russia – Ucraina
Il Centro Studi di Confindustria ha calcolato che la Russia rappresenta l’1,5% dell’export italiano di beni (rispetto al 2,7% fino al 2014, anno delle prime sanzioni a seguito dell’annessione della Crimea alla Russia), interessando oltre 11mila imprese e il 3% dell’import (5,2% pre-2014).

Come è noto, infatti, le sanzioni hanno fiaccato la crescita economica e la domanda interna russa e svalutato sensibilmente il rublo.
Dal lato dell’import, circa un quinto degli acquisti italiani di gas e petrolio è di provenienza russa, mentre l’Ucraina è una fonte preziosa di Metallo.

CAPANNONI INDUSTRIALI
Rilevanza dei capannoni industriali nelle scelte costruttive dei manager italiani
La situazione che si è venuta a creare ha creato nelle nuove industrie italiane un ricorso ancora più elevato ai Capannoni industriali.

Le aziende non possono smettere di regalare una seconda rinascita al paese, ma l’impiantistica muraria è ormai non più conveniente ne per tempistica, ne per energia e ne per un risparmio finanziario.

I capannoni industriali in acciaio permettono di godere di costi ridotti e tempi di costruzione più rapidi. Ma non solo. L’acciaio è il materiale protagonista nel futuro nell’edilizia, grazie ai vantaggi che porta con sé. Ormai, è possibile pensare a innumerevoli applicazioni, dalle case in acciaio alle strutture portanti, che possono sostituire i capannoni prefabbricati in cemento.

Oltre a offrire elementi di design architettonico destinati a meravigliare e durare nel tempo. I processi di lavorazione dell’acciaio permettono di adattarlo a diversi scopi e accontentare le crescenti esigenze costruttive del settore edile.

Ma quali sono i motivi per cui ormai tutti li prediligono?

Le specifiche dei capannoni industriali in acciaio sono ben note in fase di progettazione e i costruttori non hanno bisogno di sovra-ingegnerizzare il processo produttivo. I tempi e le procedure per produrre le strutture prefabbricate non presentano elementi sconosciuti: il “costo capannone prefabbricato” viene ottimizzato.

Processo di progettazione senza limitazioni

capannoni prefabbricati permettono di semplificare il processo di progettazione. Tutte le opzioni sono valutate in anticipo. Progettare un edificio che si adatti allo spazio in cui andrà collocato e alle specifiche esigenze del committente, risulta semplice e veloce.

La qualità e il il basso impatto economico rendono i capannoni prefabbricati ideali per decine di soluzioni personalizzate:

  • Magazzini
  • Edifici Scolastici
  • Garage e grandi autofficine
  • Uffici
  • Negozi al dettaglio
  • Fienili e unità di stoccaggio
  • Strutture minerarie industriali
  • Impianti sportivi

Gli edifici prefabbricati in acciaio sono ideali per ogni soluzione.

Potrebbe interessarti anche

Abbattimento dei tempi di costruzione specialmente nei capannoni prefabbricati

I capannoni prefabbricati sono formati da componenti già lavorate e dimensionate, pronte per essere solo assemblate. La fase di costruzione in cantiere è limitata al montaggio delle diverse componenti mediante bullonatura.

In media, per un opificio di circa 1000 mq., sono sufficienti dalle due alle quattro settimane per l’assemblaggio.

I capannoni industriali tradizionali non possono competere con le costruzioni in acciaio, in quanto necessitano di una tempistica notevolmente superiore.

Sicurezza e affidabilità

A differenza degli edifici tradizionali, i componenti dei capannoni prefabbricati sono testati e perfezionati in fase di produzione. Questo consente di ottenere una maggiore affidabilità della struttura e la conseguente sicurezza per gli occupanti.

La possibilità di poter definire e prevedere eventuali criticità, presenti sul sito in cui verranno montati i prefabbricati, riducono la complessità della realizzazione. Ma non solo. Le strutture prefabbricate vengono studiate per adattarsi a rispondere con efficienza alle problematiche intrinseche del territorio, come nel caso di zone ad alto rischio sismico.

Design e lungimiranza

Molti capannoni servono per essere situati in zone industriali dedicate alle attività di produzione e commercio. Per questo motivo, con un occhio rivolto al futuro, sono progettati per collegarsi con altre strutture e sfruttare gli spazi con la tecnica della costruzione modulare.

In un periodo così difficile per l’economia mondiale occorre solo fare delle scelte giuste perché sarebbe solo lesivo bloccare la rinascita di un Paese in grado come sempre di grande resilienza.

Per maggiori informazioni o richieste di preventivo scrivete all’indirizzo commerciale@icometprogetti.it o semplicemente compilare il Form sottostante.

Non esitare a contattarci!

  • Preventivi e Help desk commerciale:
    sempre attivo all’indirizzo email commerciale@icometprogetti.it (se vuoi puoi anche chiedere di essere ricontattato)

Prodotti e Servizi

  • Preventivo gratuito
  • Servizio di assistenza

Icomet Costruzioni Metalliche

Iscriviti alla nostra Newsletter

Richiedi subito info o un preventivo gratuito!

Inviaci un’email

Ultime News Icomet

Decreto Anti Crisi
Proroga 30 Settembre
Buona Pasqua
News Aprile 2022
Adeguamento Sismico