Scale di Emergenza: Tipologie e normative

Richiedi subito un preventivo

Le Scale di Emergenza o Antincendio sono strutture della carpenteria metallica previste dalla normativa sulla sicurezza di tutti gli edifici pubblici. Queste assicurano una via di fuga veloce alle persone in caso di incendio o in caso di qualsiasi pericolo che preveda un evasione imminente all’interno della struttura.

Quando si progettano le scale d’emergenza bisogna tener conto delle sue normative,  dalla sicurezza antincendio alla realizzazione di lavori di ristrutturazione, oltre al dover assicurare la possibilità di installare impalcature edili all’occorrenza.

Scala Antincendio: la Normativa
Nel DM 27 luglio 2010, si evidenziano alcuni punti della normativa sulle scale antincendio:

le rampe delle scale devono essere rettilinee, non meno di tre gradini e non più di quindici. I gradini devono essere a pianta rettangolare, di alzata e pedata costanti, non superiore a 17 cm e non inferiore a 30 cm. Le rampe non rettilinee, sono ammesse solo se sono presenti pianerottoli di riposo almeno ogni 15 gradini e che la pedata del gradino sia di almeno di 30 cm, misurata a 40 cm dal montante centrale o dal parapetto interno;

• tutte le scale devono avere caratteristiche di resistenza al fuoco adeguato con quanto previsto dal Decreto;

• i vani scala devono essere provvisti di aperture di aerazione in sommità di superficie non inferiore ad 1 m², con sistema di apertura degli infissi comandato sia automaticamente da rivelatori di incendio che manualmente mediante dispositivo posto in prossimità dell’entrata alla scala, in posizione segnalata con apposito cartello;

• nessuna sporgenza deve esistere nelle pareti delle scale per un’altezza di 2 m dal piano di calpestio;

• i corrimano lungo le pareti non devono sporgere più di 8 cm e le loro estremità devono essere arrotondate verso il basso o rientrare, con raccordo, verso le pareti stesse;

• la larghezza delle scale antincendio non deve essere minore di 1,20 m, le scale di larghezza superiore a 3 m devono essere dotate di corrimano centrale;

• qualora le scale siano aperte su uno o entrambi i lati, devono avere ringhiere o balaustre alte almeno 1 m, adatte a sopportare le sollecitazioni derivanti da un rapido deflusso in situazioni di emergenza o di panico.

Tipologie di scale di sicurezza secondo normativa
1) Scala antincendio esterna:
scala totalmente esterna, a volte autoportante rispetto al fabbricato servito, con parapetto di sicurezza e realizzata secondo le norme sotto riportate. La scala di sicurezza esterna di solito è metallica costituita da un parapetto esterno di sicurezza appoggiato lungo la facciata dell’edificio stesso, realizzata secondo le norme sotto riportate:

I materiali devono essere di classe 0 di reazione al fuoco;
La parete esterna dell’edificio su cui è collocata la scala, compresi gli eventuali infissi, deve possedere, per una larghezza pari alla proiezione della scala, incrementata di 2,5 m per ogni lato, requisiti di resistenza al fuoco almeno REI/EI 60.

In alternativa la scala esterna deve distaccarsi di 2,5 m dalle pareti dell’edificio e collegarsi alle porte di piano tramite passerelle protette con setti laterali, a tutta altezza, aventi requisiti di resistenza al fuoco pari a quanto sopra indicato.”

2) Scale di sicurezza a prova di fumo:
La scale di sicurezza a prova di fumo sono scale situate in un vano che di per se costituiscono un compartimento antincendio avente accesso, ad ogni piano, mediante porte di resistenza al fuoco dotate di congegno di auto-chiusura, spazio scoperto o da disimpegno aperto per almeno un lato su spazio scoperto dotato di parapetto a giorno.

3) Scale di emergenza protette:
Queste scale di emergenza non vengono travolte da fumo e fiamme per tutta la durata dell’incendio;

La scala protetta è efficace ai fini della ripartizione di un edificio ed offre un primo livello di sicurezza, ai fini dell’evacuazione, per affollamenti limitati.

Questa scala non sempre impedisce che il fumo presente nella zona dell’incendio invada la scala, a causa dell’apertura delle porte REI durante l’ingresso di gruppi di persone nel vano scale. Per tale ragione la scala protetta, normalmente, non è considerata un luogo sicuro.

4) Normativa scale interne a prova di fumo:

Il filtro a prova di fumo è un vano delimitato da strutture con resistenza al fuoco, e comunque non inferiore a 60, dotato di due o più porte munite di congegni di autochiusura con resistenza al fuoco, e comunque non inferiore a 60.

La struttura delle scale è composta da pilastri fissati a terra, che presentano travi portanti, soppalchi e passerelle. Sono utilizzate anche in edifici industriali, non solo pubblici.

I decreti legge che stabiliscono le caratteristiche delle scale di emergenza sono il 256 dell’87 per gli edifici civili, il decreto del’92 per gli edifici scolastici, il decreto del’94 per le attività turistiche e ricettive e il decreto del’98 sulla sicurezza e l’emergenza dei luoghi di lavoro.

Icomet Costruzioni Metalliche realizza scale antincendio secondo le esigenze del cliente, adeguando alla tipologia di fabbricato una struttura che va incontro all’estetica e alla normativa, garantendone la robustezza grazie agli acciai utilizzati e rispettando le condizioni di carico stabilite dal DM.

Chiedi un preventivo gratuito o semplicemente chiedi informazioni riguardo ai nostri prodotti, puoi contattarci senza impegno cliccando sul pulsante sottostante.

Icomet Costruzioni Metalliche Srl – Costruttori di Idee

Scale di Emergenza

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ultime News Icomet

Normative Scala alla Marinara
News Newsletter Novembre 2022
Video Presentazione
Newsletter Ottobre 2022
Consolidamento StrutturaleIcomet Costruzioni Metalliche
News 11 Febbraio 2020Icomet Costruzioni Metalliche

Capannoni in PVC

Video Presentazione
Newsletter Settembre 2022