Newsletter del 27 Giugno 2019

Newsletter Icomet Fine Giugno

#icomet #costruzioni #metalliche scopri i nostri #prodotti o richiedi un #preventivo #gratuito. La nostra Newsletter del 27 Giugno! Clicca qui per vederla Newsletter 27 Giugno 2019.

Icomet Newsletter 27 Giugno 2019

Icomet Costruzioni Metalliche Srl – Costruttori di Idee

Sbloccacantieri e Opportunità di Sviluppo

Convegno ‘Sbloccacantieri’ – 4 luglio 2019

Convegno dal titolo “Sbloccacantieri e opportunità di sviluppo” che si terrà a Foggia il 4 luglio presso la Sala Tribunale della Dogana della Provincia di Foggia – Piazza XX settembre. L’occasione vuol essere un momento di approfondimento sui recenti provvedimenti adottati dal Governo e la loro effettiva capacità di avviare, o far ripartire, i cantieri.

 

Link utili:

https://www.ancefoggia.it/news/dettaglio.php?id=2329

http://biblus.acca.it/sblocca-cantieri/

 

Cosa sono e che servono i Sistemi Anticaduta?

Sistemi anticaduta

La protezione del lavoratore è la prima cosa a cui qualsiasi azienda o impresa ha l’obbligo di provvedere e assicurare. Per la tutela del lavoratore è in vigore una legge specifica della legislazione europea ovvero la EN 363, che impone l’obbligo di salvaguardare gli operatori con sistemi anticaduta affidabili, di qualità e idonei.

Gli interventi pericolosi e che possono mettere a repentaglio la vita dei lavoratori, devono essere eseguiti in totale sicurezza e tramite adeguati sistemi di protezione.

Cosa sono i sistemi anticaduta

I sistemi anticaduta sono una protezione che salvaguarda la vita del lavoratore da una caduta dall’alto. Questi sistemi sono composti da elementi che consentono di svolgere in sicurezza lavori su piani inclinati, siano essi in metallo o legno o di altro materiale e devono essere rispettare la norma UNI EN 363:2008: la normativa individua le differenti situazioni di lavorazione che possono essere eseguite sulle coperture e per ognuna assegna un determinato dispositivo di collegamento.

Ancoraggio

A cosa servono i sistemi anticaduta

Il compito principale dei sistemi anticaduta è proprio quello di impedire la caduta del lavoratore o di qualsiasi operatore che stia svolgendo lavori in quota. Lo scopo è limitare i danni che la caduta potrebbe causare, ma i sistemi anticaduta ben progettati devono anche essere in grado di permettere al lavoratore di svolgere correttamente l’intervento che deve eseguire, senza limitarne i movimenti.

Da un lato, dunque, deve trattenerlo ed evitare di farlo cadere, mentre dall’altro deve consentire la massima libertà di movimento per poter portare a termine il lavoro prefissato. Ancora prima di iniziare qualsiasi tipo di intervento è quindi opportuno installare un sistema anticaduta, adeguato a tutte le lavorazioni da effettuare.

Normativa per lavori in quota cosa prevede

La normativa italiana che riguarda la sicurezza per lavori in quota e dunque la sicurezza nei cantieri quando vengono utilizzati ponteggi per eseguire lavori dall’alto, contiene tutte le indicazioni necessarie riguardanti perfino il montaggio e lo smontaggio dei vari ponteggi, siano essi mobili, fissi o temporanei. Per lavori in quota la legge indica tutte le lavorazioni che portano una persona a rischio caduta dall’alto, che può avvenire da un’altezza oltre i 2 m rispetto a un piano stabile.

Per tutelare il lavoratore il Dpi per lavori in quota (Dispositivi di Protezione Individuale) prevede dunque l’obbligo di installare determinati dispositivi anticaduta dall’alto in grado di garantire la massima sicurezza.

 

 

Dispositivi anticaduta per montaggio Ponteggi

Le componenti essenziali dei sistemi anticaduta per lavori in quota devono comprendere almeno tre elementi individuabili facilmente:
– un dispositivo di presa per il corpo del lavoratore, che deve essere conforme alla norma tecnica UNI EN 361:2003;
– un dispositivo di ancoraggio stabile rispetto al supporto resistente e un dispositivo che collega l’imbracatura indossata dal lavoratore
– il punto di ancoraggio, entrambi conformi alle norme tecniche di settore UNI 11578:2015, UNI EN 795:2012.

Ogni dispositivo di collegamento ovviamente è differente e varia in base al settore in cui deve essere utilizzato e all’intervento in quota da svolgere. I componenti, per essere funzionanti e per essere efficaci devono essere correttamente installati e impiantati con gli adeguati supporti. Se non è dotata di un cordino e di un moschettone, che permette di ancorarla ad un solido punto fisso, l’imbracatura è fine a se stessa.

 

 

Dispositivi di protezione Anticaduta

Tra i dispositivi di protezione anticaduta vi sono le cinture di sicurezza anticaduta, delle speciali imbracature da indossare e agganciare alla struttura per evitare di cadere;

Immancabili sono le funi di sicurezza, verticali, orizzontali e con binario rigido per lavorare senza rischi, così come l’imbracatura di sicurezza anticaduta che avvolge il busto e aggancia il lavoratore alla struttura grazie ad un gancio predisposto. Tra i dispositivi anticaduta vi sono anche i tiranti per funi in acciaio e i moschettoni da arrampicata di acciaio inossidabile per agganciare l’operatore alle funi o alle strutture durante le fasi di lavorazione.

 

Newsletter del 12 Giugno 2019

Newsletter Icomet Giugno 2019

#icomet #costruzioni #metalliche scopri i nostri #prodotti o richiedi un #preventivo #gratuito. La nostra Newsletter del 12 Giugno! Clicca qui per vederla Newsletter 12 Giugno 2019.

Icomet Newsletter Giugno 2019 Icomet Newsletter Giugno 2019

Icomet Costruzioni Metalliche Srl – Costruttori di Idee

Gazebo, Dehor, Veranda e Pergolato: quali sono le differenze?

Differenze tra Gazebo, Dehor, Veranda e Pergolato

 

Il pergolato

Il pergolato è “una struttura realizzata al fine di adornare e ombreggiare giardini o terrazzi e consiste in un’impalcatura, generalmente di sostegno di piante rampicanti, costituita da due o più file di montanti verticali riuniti superiormente da elementi orizzontali, tale da consentire il passaggio delle persone (…) e aperta su almeno tre lati e nella parte superiore.

Vista Posteriore e Laterale Dehors Pergola Doppia

Dehors Pergola Doppia

Il gazebo

La definizione per gazebo, invece, è la seguente: “trattasi di una struttura leggera, non aderente ad altro fabbricato, coperta nella parte superiore ed aperta ai lati e realizzata con una struttura portante in ferro battuto, in alluminio o in legno strutturale, talvolta chiuso ai lati da tende facilmente rimovibili e talvolta realizzato in modo permanente per la migliore fruibilità di spazi aperti come giardini o ampi terrazzi. Tra le tante soluzioni possiamo trovare anche il gazebo chiuso.

Soluzioni Gazebo

Soluzioni Gazebo

Veranda definizione

La veranda, è definita come: “locale o spazio coperto avente le caratteristiche di loggiato, balcone, terrazza o portico, chiuso sui lati da superfici vetrate o con elementi trasparenti e impermeabili, parzialmente o totalmente apribili”.

In Legno Lamellare

Veranda Icomet

Veranda Icomet

Dehor Significato

Un dehor è uno spazio esterno ad un pubblico esercizio come un bar, un ristorante o un negozio.
Organizzare questo spazio vuol dire pensare alla pavimentazione, l’arredo, alla protezione perimetrale ed alla copertura. Gestire con armonia gli elementi e legarli ad una immagine coordinata con il locale di cui fa parte. In questo modo è possibile realizzare un’area in cui i clienti sono al riparo da intemperie, in un’atmosfera invitante, anche per i fumatori.

Dehors

Dehors

Pianta Dehors

Pianta Dehors

Chiedi maggiori informazioni o richiedi un preventivo gratuito!

Capannone industriale per una cementeria del sud Italia

Carpenteria metallica per importante cementeria del sud Italia

Capannonen Industriale per una Cementeria del Sud Italia

Prosegue a ritmo serrato la produzione delle strutture portanti per il fabbricato destinato allo stoccaggio e lavorazione delle materie prime semilavorate.

L’intervento riguarda la realizzazione di una struttura metallica prefabbricata a pianta rettangolare, di dimensioni massime assiali pari a 120 x 27,80 metri, copertura a doppia falda e altezza al colmo pari a circa 13 metri.

La struttura portante dell’involucro sarà costituita da portali ad unica campata, ad interasse di 5,00 metri e luce di 27,80 metri, con colonne e travi inclinate del tipo HEA/IPE, poggianti su apposita fondazione in c.a..

Longitudinalmente i telai principali saranno collegati con travi in IPE/HE, mentre gli arcarecci saranno in profilo scatolare. Ai fini della resistenza alle azioni dinamiche, saranno posizionati appositi controventi di parete e di falda.

L’intero volume sarà delimitato perimetralmente ed in copertura con pannelli in lamiera grecata zincata.

Partendo da grafici e modello progettuale di base, …

Progettazione Cementeria Sud Italia

…alla carpenteria di dettaglio generata con software cad dedicati, …

Dalla carpenteria di dettaglio generata con software cad dedicati, …

… e quindi, alla produzione di officina.

[layerslider id=”21″]

Intanto in cantiere si predispongono le opere di fondazione …

In tanto in cantiere si predispongono le opere di fondazione …

Icomet Costruzioni Metalliche Srl – Costruttori di Idee